Le escursioni del Parco di dicembre

Il Parco del Monviso con l’associazione Vesulus propone tre escursioni e due soggiorni in valle Varaita e Po durante il mese di dicembre.
Le escursioni conduranno i partecipanti alla scoperta di angoli intimi e meno frequentati delle valli del Monviso, come il vallone di Gilba e la valle del Lenta, o a osservare stambecchi e camosci nel pieno della stagione degli amori.
Per trascorrere invece un Capodanno tra natura e cultura alpina, sono due le proposte organizzate, una in valle Varaita e una in valle Po: entrambe prevedono escursioni, incontri culturali e relax in alta quota.

Si precisa che tutte le escursioni saranno condotte da una Guida Naturalistica riconosciuta dalla Regione Piemonte; che si riserva la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di condizioni meteo sfavorevoli o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.


Domenica 2 dicembre
I Pirati della Valle (Valle Varaita)
Un percorso affascinante e perfetto per le mezze stagioni, per la quota non elevata e il dislivello contenuto. Camminando lungo i sentieri andremo alla scoperta della storia di questa vallata, in cui la famosa cacciata dei Saraceni ha dato vita ad una tradizionale grande festa che persiste ancora oggi, la Baìo. E per concludere in bellezza, per chi volesse fermarsi, una gustosa merenda sinoira!

Itinerario: Partenza da Gilba - Borgata Lantermino (Brossasco), 1225 m s.l.m., al Colle del Prete, 1716 m s.l.m.
Dati tecnici: escursione facile, adatta a tutti bambini compresi, purché mediamente abituati all’attività fisica; tempo di percorrenza 3/4h circa pause escluse; durata escursione indicativa 6h; orario di partenza 10; luogo di ritrovo Brossasco, borgata Lantermino; pranzo al sacco a carico dei partecipanti, possibilità di merenda sinoira facoltativa a fine gita presso la trattoria Reloup (costo 15).
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento a cipolla, adatto alle condizioni meteo(giacca a vento, pile, guanti, berretto), borraccia, occhiali da sole, bastoncini (facoltativi).
Quota di partecipazione: 12 accompagnamento ( 8 bambini sotto ai 14 anni); 8 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni).
Prenotazioni: entro venerdì 30 novembre al 349.7209012 (Paolo) o con email a vesulus@gmail.com


Domenica 23 dicembre
Amori in alta quota (Valle Varaita)
Salendo, ciaspole ai piedi, sugli altopiani dell’alta val Varaita, stambecchi e camosci nel pieno della stagione riproduttiva offriranno uno spettacolo naturale d’eccezione! Osservarli con binocoli e potenti cannocchiali in compagnia di un esperto sarà l’occasione per conoscere tutto della loro vita e dei loro amori in alta quota!

Itinerario: Da Sant’Anna di Bellino - CN (1800 m s.l.m.) a Pian di Traversagne (2400 m s.l.m. circa)
Dati tecnici: escursione facile, adatta a tutti, purché mediamente abituati all’attività fisica; tempo di percorrenza 4h circa pause escluse; durata escursione indicativa 6h 30’; orario di partenza 9.30; luogo di ritrovo Bellino, pian Melezè; pranzo al sacco a carico dei partecipanti, possibilità di merenda sinoira facoltativa a fine gita presso il rifugio Melezè (costo 12/15). L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 ed un massimo di 20 partecipanti.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento a cipolla, adatto a condizioni meteo invernali (giacca a vento, pile, guanti, berretto, pantaloni caldi 'tecnici'), borraccia, ciaspole e bastoncini (noleggiabili su ri-chiesta). Consigliato binocolo.
Quota di partecipazione: 12 accompagnamento ( 8 bambini sotto ai 14 anni); 8 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni).
Prenotazioni: entro venerdì 21 dicembre al 339.6908179 (Max) o con email a vesulus@gmail.com


Mercoledì 26 dicembre
La valle del Lenta (Valle Po)
Escursione che ci porterà a scoprire la Valle del Lenta, nella sua atmosfera più intima, camminando tra antiche borgate abbandonate, al cospetto delle Rocche bianche, per raggiungere il panoramico poggio della Croce Bulè.
Il passo, punto panoramico sul Monviso, è al crocevia tra i valloni Alpetto e Bulè , ricchi di storia culturale e naturalistica.

Itinerario: Oncino frazione Ruetto (1280 m s.l.m.) Croce Bulè (1815 m s.l.m.)
Dati tecnici: escursione facile, adatta a tutti (bambini dagli 8 anni in su), purché mediamente abituati a camminare in montagna; tempo di percorrenza 4h circa pause escluse; durata escursione indicativa 6h 30’; orario di partenza 10; luogo di ritrovo Oncino, piazza Roma; pranzo al sacco a carico dei partecipanti, possibilità di merenda sinoira facoltativa a fine gita (costo 12/15). L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 ed un massimo di 20 partecipanti.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento a cipolla adatto alla stagione e a condizioni meteo variabili (pile, giacca a vento, guanti, berretto), occhiali da sole, borraccia.
In caso di neve necessarie racchette da neve e bastoncini. Affitto possibile su prenotazione.
Quota di partecipazione: 12 accompagnamento ( 8 bambini sotto ai 14 anni); 8 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni).
Prenotazioni: entro lunedì 24 dicembre al 349.8439091 (Alma) o con email a vesulus@gmail.com


Da domenica 30 dicembre a martedì 1 gennaio
Capodanno nelle Valli del Monviso (Valle Po)
Un capodanno unico, per unire l’occasione di festa con l’esperienza coinvolgente di un’immersione nella natura, nei paesaggi, nella storia dell'alpinismo, nella cultura e nelle tradizioni culinarie di una vallata occitana tutto da scoprire!
Soggiorno presso il rifugio 'Pian della Regina' (www.rifugiopiandellaregina.it).

UNA terra di cultura e tradizioni antichissime
DUE notti in una confortevole locanda di montagna
TRE giorni al cospetto del Monviso

Itinerario:
1 giorno:
h. 14.00: ritrovo presso il Rifugio Pian della Regina, sistemazione nelle camere e relax
h. 15.30: trasferimento a Crissolo in navetta e salita in seggiovia.
h 16.30: partenza da arrivo seggiovia e discesa nel bosco di larici
h 18.30: rientro in rifugio
h 19.30: aperitivo con breve illustrazione sull'utilizzo delle erbe officinali da parte della Dott.ssa Elisa Tarasco. Visita al laboratorio 'Essenza Monviso' e test prodotti (FB: @essenzamonviso)
h 20.30: circa cena

2 giorno:
h. 08.00: colazione
h. 09.00: partenza per escursione al Lago Fiorenza
h. 12.30: circa: pranzo al sacco
h. 16.30 circa: ritorno in rifugio
h. 17.30 19.30: momento relax, possibilità di praticare yoga in saletta riservata con maestro yoga
h. 20.00: cena con specialità locali.
h. 23.00: facoltativo trasferimento in paese per brindisi e notte bianca con musica e intrattenimenti

3 giorno:
h. 08.30 circa colazione
h. 09.30: trasferimento per escursione a Ostana 'Borghi più belli d'Italia'. Passeggiata tra le borgate verso Fraz. S.Antonio centro multimediale 'Lou Pourtun', sede di mostre itineranti.
h. 12.30 circa: facoltativo pranzo al sacco o presso Rif. Galaberna, menù degustazione 22 .
h. 14.30 circa: visita al vicino museo etnografico.
h. 16.30 saluti e partenza.

Dati tecnici: escursioni facile, adatte a tutti purché mediamente abituati a camminare in montagna. Dislivelli in salita: 1 giorno 250m, 2 giorno 450m, 3 giorno 200m. Ritrovo sabato 30 h 14.00 presso il parcheggio di Pian della Regina a monte dell'abitato di Crissolo.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, zaino e abbigliamento da montagna tecnico, (giacca a vento guscio impermeabile, maglia in pile, maglietta traspirante, pantaloni tecnici, guanti, berretto); cambio per il 2 e 3 giorno; effetti personali; torcia frontale; sacco lenzuolo; snacks e bevande; bastoncini, crema solare e occhiali da sole. Per chi in possesso: ramponi da escursionismo.
Quota di partecipazione: 75 per Guida Naturalistica, pratica yoga, museo etnografico; 110 per 2 mezze pensioni al Rifugio Pian della Regina in camere con 2-4 letti a castello oppure 160 a persona per 2 mezze pensioni in camera matrimoniale con bagno privato; 20 per 2 pranzi al sacco (2 e 3 giorno) oppure 32 per 1 pranzo al sacco e 1 pranzo degustazione al Rifugio Galaberna; 6 per una salita in seggiovia; 5 /giorno per affitto ciaspole (se necessario); 8 per tessera associativa (che fornisce assicurazione infortuni).
Totale variabile in base alle opzioni scelte: dai 219 ai 281 a persona escluso l’affitto delle ciaspole.
Per la prenotazione è richiesta una caparra di 80 /persona, da versare tramite bonifico con i seguenti dati:
Associazione Naturalistica Vesulus
BANCA REGIONALE EUROPEA FILIALE DI BAGNOLO P.TE
IBAN: IT 78 C 03111 45950 0000 0000 4084
Causale: Capodanno Valle Po
Prenotazioni: entro lunedì 10 dicembre, salvo esaurimento posti disponibili, al 349.8439091 (Alma) o con email a vesulus@gmail.com


Da domenica 30 dicembre a martedì 1 gennaio
Capodanno nelle Alpi Occitane (Valle Varaita)
Un capodanno unico, per arricchire l’occasione di festa con l’esperienza coinvolgente di un’immersione nella natura, nei paesaggi, nella musica, nella cultura e nelle tradizioni culinarie di una vallata occitana tutto da scoprire!
Soggiorno presso il rifugio 'Meira Paula' (www.meirapaula.it).

UNA terra di cultura e tradizioni antichissime
DUE notti in una confortevole locanda di montagna
TRE giorni negli splendidi panorami delle Alpi Occitane!

Itinerario:
1 giorno: 'Musica e leggende d’Oc'
h. 14.00: ritrovo presso Albergo-ristorante 'Amici'
h. 14.30: partenza a piedi per il rifugio attraverso un percorso/ciaspolata tra i 'Sarvanot', misterioso piccolo popolo delle leggende occitane
h. 16.30 circa: arrivo in rifugio
h 16.30 19.00: momento relax (sauna, riposo, aperitivo, ecc)
h 19.30: cena
h 21.30 23.30: laboratorio di musica e danze occitane (a cura del centro culturale 'Lu Cunvent' di Rore)

2 giorno: 'Panorami d’Oc'
h. 08.00: colazione
h. 09.00: partenza per escursione/ciaspolata sul monte Ricordone, balcone panoramico sulla Valle Varaita e sul Mon-viso
h. 12.30 circa: pranzo al sacco in vetta
h. 17.00 circa: ritorno in rifugio
h. 17.00 19.00: momento relax (sauna, riposo, aperitivo, ecc)
h. 19.30: cenone di Capodanno con specialità gastronomiche preparate con ingredienti prodotti localmente
h. 24.00: brindisi

3 giorno: 'Vivere in Occitania'
h. 08.30: colazione
h. 09.30: partenza per escursione/ciaspolata tra antiche borgate di montagna, fra storia e tradizioni locali
h. 12.30 circa: pranzo al sacco
h. 16.00 circa: fine escursione e ritorno alle auto

Dati tecnici: escursioni facile, adatte a tutti purché mediamente abituati a camminare in montagna. Dislivelli in salita: 1 giorno 450m, 2 giorno 450m, 3 giorno solo discesa. Ritrovo sabato 30, h 14.00 presso il parcheggio dell’albergo-ristorante 'Amici' di Rore, frazione di Sampeyre (CN); per esigenze diverse contattare la Guida.
Abbigliamento e attrezzatura: scarponi da montagna, abbigliamento da montagna tecnico, (giacca a vento impermeabile, maglia in pile, maglietta traspirante, pantaloni tecnici, guanti, berretto); poncho impermeabile; cambio per il 2 e 3 giorno; effetti personali; torcia frontale; sacco lenzuolo; snacks e bevande; bastoncini.
Quota di partecipazione: 75 per Guida Naturalistica; 145 per soggiorno nel Rifugio Meira Paula (inclusi cenone con aperitivo di capodanno e laboratorio di musica occitana); 20 totali per 2 pranzi al sacco (2 e 3 giorno); 10 per sauna (facoltativa); 5 /giorno per affitto ciaspole (se necessarie); 8 per tessera associativa Vesulus (che fornisce assicurazione infortuni).
Totale 248 a persona, esclusi sauna ed affitto ciaspole.
Per la prenotazione è richiesta una caparra di 83 /persona, da versare tramite bonifico con i seguenti dati:
Benificiario: Associazione Naturalistica Vesulus
BANCA REGIONALE EUROPEA FILIALE DI BAGNOLO P.TE
IBAN: IT 78 C 03111 45950 0000 0000 4084
Causale: Capodanno 2018 Alpi occitane

PROGRAMMA ALTERNATIVO 4 GIORNI
È previsto un programma alternativo, per chi volesse iniziare il soggiorno già il giorno sabato 29 dicembre. Tale programma consiste in una giornata aggiuntiva con escursione/ciaspolata al Colle di Cervetto, balcone naturale sulla parete sud del Monviso, e visita gratuita al Museo Etnografico di Sampeyre.
Il costo in questo caso sarà il seguente:
80 per Guida Naturalistica; 180 per soggiorno nel Rifugio Meira Paula (inclusi cenone con aperitivo di capodanno e laboratorio di musica occitana); 20 totali per 2 pranzi al sacco (2 e 3 giorno); 5 /giorno per affitto ciaspole (se necessarie); Sauna per sabato e domenica OFFERTA dal rifugio.
Totale 288 /persona, escluso affitto ciaspole (se necessarie).
Per la caparra procedere come sopra indicato, ma con bonifico di 88 /persona.

Prenotazioni: entro lunedì 10 dicembre, salvo esaurimento posti disponibili, al 339.6908179 (Max) o con email a ve-sulus@gmail.com



Invia un commento








Inserisci a fianco il codice di sicurezza :      Codice di sicurezza

Le escursioni di giugno nel Parco del Monviso

A giugno sono quattro le proposte escursionistiche del Parco del Monviso in collaborazione con l’associazione Vesulus. Si tratta di due escursioni di un giorno, inserite nel calendario degli 'Eventi Leonardiani' promossi dal Comune di Barge per celebrare il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, di un weekend nella qui

Sabato 18 maggio due Laboratori di Tecniche di lavorazione Neolitiche

Appuntamento speciale con la mostra «La Giada del Monviso» sabato 18 maggio: a partire dalle 10.30 si terranno dimostrazioni pratiche delle tecniche neolitiche di lavorazione della pietra.
I partecipanti potranno osservare ma anche provare e sperimentare le tecniche utilizzate dall'uomo neolitico per forare, incidere, levigare l

Una ricercatrice di Shangai in Parco per studi e scambi di esperienze su buone pratiche di sviluppo

Mercoledì il Parco del Monviso ha ricevuto presso la sede di Saluzzo la signora Anna-Paola Pola, una ricercatrice dell’Università Tongji di Shangai che lavora presso il Centro di Ricerca e formazione World Heritage Institute of Training and Research for the Asia and the Pacific Region.
Da più di tre anni si sta oc

Successo per il convegno e il primo weekend della mostra sulla Giada del Monviso

Pubblico da tutto esaurito per il convegno dedicato alla Pietra Verde. E' seguita l'inaugurazione della mostra «La Giada del Monviso. Dalla Montagna al centro dell’Europa di 7000 anni fa»: 'un’opportunità unica per vivere una vera e propria immersione nel mondo del Neolitico', commenta il Presidente del Parco del Monv

Inaugurato il Centro per lo Studio dei Fiumi Alpini

'Un Re di Pietra in splendida forma ha tenuto a battesimo oggi - 9 maggio - a Ostana l'inaugurazione del nuovo Centro per lo Studio dei Fiumi Alpini che, sotto l’egida del Parco del Monviso, vede la collaborazione dei tre atenei piemontesi e ha già raccolto adesioni da altre università italiane e internazionali' illustra il nost

Il CeSMAP e la Pietra Verde del Monviso

CeSMAP, Centro Studi e Museo d’Arte Preistorica,
Museo Civico di Archeologia e Antropologia di Pinerolo

Il CeSMAP di Pinerolo è stato fondato nel 1964 per proseguire gli studi archeologici nel territorio delle Alpi Occidentali e nel Pinerolese che erano iniziati fin dalla seconda metà dell'Ottocento ad oper

Corri e raccogli... KCR

Il Parco è a fianco di Roberto Cavallo nella sua Keep Clean and Run dalle sorgenti del Po di Pian del Re fino alle foci del Grande Fiume nei comuni Porto Tolle e Comacchio.
'Durante questa lunga corsa Roberto e chi lo accompagna prende e raccoglie i rifiuti che incontra. L'obiettivo è quello di sensibilizzare grandi e piccini s

Al via i Trofei MaB 2019

La Riserva della biosfera transfrontaliera del Monviso organizza la terza edizione dei Trofei MaB, un concorso per premiare iniziative locali di eco-cittadinanza innovative e creative. La Riserva della Biosfera vuole infatti incoraggiare la realizzazione di progetti che rappresentino degli esempi di buo-ne pratiche per lo sviluppo sostenibile, di i

Prolungata la chiusura della Grotta di Rio Martino

Prevista per inizio aprile, la riapertura annuale della Grotta di Rio Martino era stata posticipata fino al termine del mese per una serie di concause già comunicate in precedenza, tra le quali la presenza nella cavità ipogea di un fungo, lo Pseudogymnoascus destructans, che puó far insorgere nei pipistrelli una grave patologia

Il sottobosco

In questo periodo dell’anno iniziano a spuntare le prime foglie degli alberi e le foreste si ridestano, colorandosi di tenui o brillanti colori verdi, frutto dei primi germogli che fanno capolino tra i rami.
C’è qualcuno peró che si è dato da fare ben prima degli alberi; si tratta del popolo del sottobosco: u

Il Parco del Monviso diventa più grande

Il Consiglio Regionale ha recentemente riconosciuto oltre 10.000 ettari di nuove aree protette e l'istituzione di nuove riserve naturali in tutta la regione, attraverso una nuova modifica alla legge numero 19 del 2009 relativa ai Parchi.
Per effetto della legge, l'estensione complessiva delle aree naturali protette del Piemonte superer&agrav

Fino al 26 maggio a Ostana la Mostra ''Insecta''

Inaugurata domenica 3 marzo, l’allestimento della mostra 'Insecta XXL - Still Life' presso il Centro Lou Pourtoun di Ostana, proseguirà fino al 26 maggio 2019.
La mostra, curata dall’appassionato entomologo Sergio Rastelli, è stata realizzata dal Museo regionale di Scienze Naturali di Torino e si compone di pi&ugrav

Il Parco alla Settimana della Scienza

Da lunedì 11 a venerdì 15 marzo si tiene a Saluzzo la dodicesima edizione della 'Settimana della Scienza', iniziativa nata per diffondere tra gli studenti e i cittadini una maggiore consapevolezza e conoscenza della cultura scientifica, riscoprendo la realtà locale. L’evento è organizzato dal Comune di Saluzzo in c

Musei del Parco - orari di apertura

I musei del Parco seguono le stagioni della natura .
Con l'arrivo di marzo riapre il Museo del Piropo di Martiniana Po, dedicato alla geologia della Valle Po e al curioso minerale, il piropo appunto, che si trova, con queste caratteristiche di dimensioni e purezza, solo in questa zona. Il museo è aperto la domenica pomeriggio dalle 14

Al Parco...giochi e impari! Laboratori didattici per bambini e ragazzi

È in partenza una nuova iniziativa didattica realizzata dal Parco del Monviso in collaborazione con l'associazione di Accompagnatori Naturalistici Vesulus, già responsabile delle attività escursionistiche promosse dal Parco e alla quale è affidata la gestione dei Centri visita dell’Ente.
I destinatari di qu

Le proposte di educazione ambientale 2019

Giovedì 4 ottobre alle ore 17 il Parco del Monviso presenta, nel contesto di Villa Radicati - Belvedere a Saluzzo, le proposte di educazione ambientale in programma per l’anno scolastico 2018-19.
Come ogni anno, il Parco del Monviso si rivolge alle scuole e al territorio per presentare le tante attività organizzate in nat

Parco Naturale del Monviso. Istruzioni per l'uso

COSA È?
Il Parco Naturale del Monviso ed il Sito di Importanza Comunitaria (SIC) 'Gruppo del Monviso e Bosco dell’Alevé' si estendono fra le Valli Po e Varaita, il Parco è stato istituito con Legge Regionale 19/2015, mentre il SIC fa parte di una rete di aree tutelate dalla normativa europea, per una buona parte i

Piemonte Parchi Web Piemonte Parchi Mondi Vicini Sguardi Lontani Meteo Regione Piemonte Ostello del Po Escartons, hommes libres Visita il sito del Po in Piemonte Al Parc Centro Cicogne


Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. Sede : via Griselda, 8 12037 Saluzzo (CN) tel.0175/46505 fax.0175/43710 - protocollo@pec.parcomonviso.eu
P.Iva : 02942350048 - C.F. 02345150045
Orario apertura al pubblico. Dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30

Web Design - 2006 Leonardo WEB s.r.l. - Sito realizzato con il contributo di cui alla L. 135/2001 - "Valorizzazione Turistica del fiume Po".
Informativa Privacy

Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso. utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l' utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, nè sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell'utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento